0833 50 58 08 - 0833 51 32 67 leis04800q@istruzione.it

Una giornata da conservare nella memoria. I ragazzi del nostro Istituto, che partecipano al Treno della Memoria, hanno visitato ieri, 27 gennaio, giorno della memoria, i campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau.

Un’esperienza emozionante, che ha consentito ai nostri giovani di conoscere ancora meglio una delle pagine più buie della storia dell’uomo.

Conoscere serve a non dimenticare; non dimenticare serve a non ripetere.

La nostra delegazione di studenti è accompagnata dal Prof. Cocciolo e dalla prof.ssa De Pascalis.


Qui di seguito il comunicato diffuso dalla Provincia di Lecce


“Il seme della paura e dell’odio ancora oggi viene alimentato. Lo tocchiamo con mano con le parole di disprezzo verso il prossimo, dimenticando che si è tutti esseri umani.

E troppo spesso siamo silenti rispetto a questo.

Auschwitz ci ricorda che chi dimentica la storia è costretto a ripeterla.

Ecco, ai nostri ragazzi chiediamo di costruire un mondo migliore, nella convinzione che ogni persona che abbiamo accanto è un essere umano e che ha diritto alla vita come noi”.

Il Presidente Minerva, durante il suo intervento all’iniziativa per il Giorno della Memoria presso la Prefettura di Lecce.

Durante la manifestazione, si è dialogato con il dott. Paolo Paticchio (Presidente dell’ass. Treno della Memoria), l’avv. Christel Antonazzo (Presidente dell’ass. Terra del Fuoco Mediterranea), il prof. Stefano Cocciolo (insegnante di italiano e storia presso il De Viti De Marco di Casarano) e la studentessa Francesca Lecci.
La delegazione, in collegamento web da Cracovia, ha raccontato le emozioni di un progetto che, alla sua 15ª edizione, ha permesso a 40.000 giovani di toccar con mano ciò che è stato per scrivere le pagine di un futuro migliore.


 Galleria

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi